WAR AND PEACE TOURS

Progetto

ORIGINE
Questa particolare proposta di itinerari nasce dall’amore per il territorio in cui vivo: la Regione Veneto in cui sono nata e cresciuta e il Friuli Venezia Giulia che per lunghi periodi continuo a frequentare e ad esplorare.
Le nozioni storiche e artistiche, la sensibilità per la natura, la passione per gli sport all’aria aperta, la voglia di viaggiare per capire e conoscere, la volontà di valorizzare il patrimonio culturale che mi circonda, l’apertura verso un turismo consapevole e attivo, competenze in marketing, comunicazione e gestione dei beni culturali, mi hanno spinto a questa originale scelta: proporre una diversa offerta di slow tourism a poca distanza da Venezia.
I percorsi proposti sono stati da me personalmente sperimentati e ragionati con guide e accompagnatori.
CONTENUTI
Il progetto propone una serie di itinerari dedicati alla visita di luoghi teatri di battaglie e combattimenti specialmente nel periodo della Grande Guerra, di cui in questi anni ricorrono le commemorazioni dei 100 anni dallo scoppio.
Trincee, forti, camminamenti, linee di retrovia, cimiteri, monumenti, musei di guerra sono tappe fondamentali negli itinerari. Essi si diramano seguendo quello che fu l’arco del fronte bellico: partono dalle montagne Trentine, passano per l’Altopiano di Asiago, attraversano il Monte Grappa, puntano alle Dolomiti, si portano fino alle valli del Tagliamento per terminare in Carnia e sul Carso.
Mi piace pensare che gran parte di quest’ampio territorio un tempo viveva sotto l’egida della Serenissima Repubblica di Venezia e che alcune importanti testimonianze artistiche e architettoniche si presentano come sistemi di difesa e d’organizzazione nei domini della città di mare. Pertanto in qualche itinerario possono esser presenti alcuni di questi punti di notevole interesse.
PIANIFICAZIONE
Ogni itinerario è studiato per escursioni nell’arco di una sola giornata. Possono cominciare e finire nel posto di villeggiatura dove risiede il turista, che ad esempio durante la sua permanenza a Venezia o lungo il litorale nell’Alto Adriatico desidera conoscere l’entroterra sotto questo aspetto storico.
Gli itinerari qui presentati hanno un costo indicativo per persona all’interno di un gruppo di 20 membri. Ma su richiesta ogni percorso può essere elaborato e adattato in base alle esigenze e preferenze del cliente.
Le date di svolgimento degli itinerari saranno indicate secondo una programmazione stagionale. A color che desiderano essere aggiornati tempestivamente sul calendario delle uscite, consiglio di iscriversi alla newsletter attraverso la quale potranno essere sempre informati sulle proposte.
COLLABORAZIONI
Selezionate guide turistiche e accompagnatori specializzati in Grande Guerra conducono gli escursionisti con spiegazioni e approfondimenti su dinamiche e luoghi di battaglia facendo attenzione alla sensibilità e interesse dei partecipanti.
Garantire la visita in Tedesco e Inglese per i visitatori stranieri è di fondamentale importanza. Se l’Inglese è la lingua internazionale, il Tedesco, per noi che viviamo nel Nord-Est d’Italia, è la lingua più diffusa sia in ambito turistico che economico. Riconosco nel turista l’interprete e il cooperatore di queste mie proposte escursionistiche, perché capace di apportare una partecipazione attiva con le sue emozioni, idee ed energie.
OBIETTIVO
3 sono gli scopi di questo progetto slow tourism:
  • la vendita e la diffusione di queste escursioni giornaliere esclusivamenteattraverso questo sito;
  • la valorizzazione di una parte di patrimonio culturale in una zona d’Italia ricca di secoli di storia dal carattere mondiale;
  • il riconoscimento e il rispetto per la pace in Europa, di cui sono orgogliosa e felice cittadina. Credo nell’unione e nel carisma delle popolazioni europee che tante fatiche, sacrifici e vite hanno dato per conquistare i principi e l’armonia che oggi le lega. Desidero che il ripercorrere sentieri e luoghi di aspre battaglie siano un’opportunità per riflettere e capire in modo più profondo i valori su cui si basa la nostra civiltà, per continuare a tutelarli e rafforzarli.